| | |
Phrase - All words
 9592 entries. Last entry: Frith, Simon-Brennan, Matt-Cloonan, Martin-Webster, Emma: "Analysing Live Music in the UK" Findings One Year into a Three-Year Research Project IASPM@Journal

Database bibliografico sugli studi di popular music

Questa bibliografia nasce da un lavoro pluriennale di Philip Tagg volto a creare uno strumento di ricerca dedicato a tutti coloro, ricercatori, studenti, musicisti, che si interessano alla popular music, un campo delle discipline musicologiche che ha acquistato sempre maggior rilevanza nel corso degli ultimi decenni, come dimostra , l’imponente quantità di studi e ricerche pubblicate in volumi, riviste, atti di convegni. La bibliografia, nata inizialmente dalle esigenze di ricerca dello stesso Tagg, si è sostanziata, nel corso degli anni, di numerosi contributi di suoi studenti e collaboratori, raggiungendo un numero considerevole di voci ricercabili per autore, parole nel titolo e parole chiave..

Con l’intento di fornire un supporto logistico-informatico ed istituzionale al lavoro di ricerca e di consentire ad un’utenza la più ampia possibile accesso alla consultazione dei dati, Tagg ha cercato un interlocutore disponibile.
L’Istituto Interculturale di Studi Musicali Comparati, IISMC, della Fondazione Giorgio Cini ha accettato con piacere di sostenere ed ospitare sul proprio sito la bibliografia, fornendo al contempo un supporto di programmazione informatica che consentisse l’accesso, l’uso e lo sviluppo  di  questo database nella maniera più efficace e semplice possibile consentendo a chiunque avesse delle proposte la libera immissione di nuovi dati con semplici procedure online.Per sua natura una bibliografia necessita di aggiornamenti e, a tal fine, si è creata una ulteriore partnership con la International Association for the Study of Popular Music, IASPM,  che, attraverso il suo presidente Franco Fabbri, ha deciso di sostenere questa impresa scientifica, ritenendo che fosse utile ed opportuno poter disporre di un prezioso strumento di ricerca rivolto a chiunque si interessi di questo campo di studi.

Oltre ad un avallo scientifico esplicito da parte della assemblea dei soci dello IASPM, la collaborazione si è sostanziata attraverso la creazione di un’equipe di esperti incaricata di aggiornare la bibliografia e di verificare la validità dei dati immessi dai naviganti con il coordinamento dello stesso Philip Tagg (Università di Montreal), coadiuvato da Laura Leante (Open University) e da Christophe Pirenne (Università di Liegi).

L’IISMC della Fondazione Giorgio Cini si è incaricato di ospitare la bibliografia e di curare gli aspetti di gestione informatica del database con la consulenza di Carlo Ercole.

Chiunque intendesse segnalare nuovi volumi può inserirne i dati online nella sezione SUBMIT. Dopo la verifica dell’equipe di esperti i dati segnalati saranno liberamente consultabili.

Per qualsiasi informazione o aiuto  si invita a contattare l’equipe di esperti all’indirizzo popular.music.database@googlemail.com mentre eventuali problemi tecnici o imprecisioni  potranno essere segnalati all’indirizzo webmaster.iismc@gmail.com.



Popular music studies database

This database stems from a major bibliographic collection originally set up by Philip Tagg (University of Montreal), one of the most influential scholars of popular music studies. Tagg’s purpose was to create a research tool, which could be used by anyone – researchers, students, and musicians – interested in popular music, a field that has steadily grown in recent decades, as demonstrated by the impressive number of studies published in books, conference proceedings, and journals. Tagg’s bibliography, which he first conceived to meet his own research needs, has been enriched through the years by numerous contributions from his students and collaborators, and now comprises a substantial number of entries which can be searched by author, title- and key-words.

In order to make his bibliographic resource accessible to as many as possible, Philip Tagg decided to look for a partner willing to provide technical, logistical, and institutional support. The Istituto Interculturale di Studi Musicali Comparati of the Fondazione Giorgio Cini was glad to accept and host the database on its website. Moreover, it supplied programming know how in order to develop a system which would enable web users to input data using simple and effective on-line procedures.

A bibliography needs constant updates; therefore, a second partnership was formed with the International Association for the Study of Popular Music (IASMP), whose president Franco Fabbri agreed to support this scientific enterprise, believing in the usefulness and timeliness of such a valuable resource for anyone interested in this field.

In addition to the official endorsement by the IASPM Assembly, the partnership has lead to the creation of an expert team of scholars who contribute to the updating of the database and vet new on-line submissions. Philip Tagg himself coordinates the management of the database, together with Laura Leante (Open University) and Christophe Pirenne (University of Liege), and with the help of a number of experienced scholars who act as regional correspondents.

The IISMC of the Fondazione Cini takes care of hosting the bibliography on its website, and provides support under the supervision of Carlo Ercole.

Anyone wishing to notify new publications can fill the on-line “SUBMIT” form; once it has been checked and approved by the vetting team, this data will be freely accessible on the internet.

For further information or queries, please contact: popular.music.database@googlemail.com.

For technical problems, prease write to: webmaster.iismc@gmail.com.